Calendario eventi

Scarica il file iCal
Materia Chimica e Materialità Artistica: Analisi Evolutiva dal Restauro, alla Conservazione e alla Tutela del Patrimonio Culturale
Mercoledì 20 Marzo 2024, 17:30
Visite : 322

GNFSC – Mercoledì 20 marzo 2024. Ore 17.30

Conferenza on line del prof. Gabriele Favero
Professore Ordinario di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali presso il Dipartimento di
Biologia Ambientale di Sapienza Università di Roma

Materia Chimica e Materialità Artistica: Analisi Evolutiva dal Restauro, alla
Conservazione e alla Tutela del Patrimonio Culturale

 

Il seminario si focalizza sul ruolo cruciale della Chimica come scienza dei materiali nel contesto del restauro artistico e della conservazione. L'introduzione offre una prospettiva storica, dall'utilizzo di materiali simili per la riparazione di opere d'arte nel passato fino alle attuali concezioni di restauro, con particolare riferimento all'approccio largamente condiviso e basato sulle indicazioni di Cesare Brandi. In questo contesto, l'analisi delle istanze storiche e artistiche sottolinea la necessità di integrare la storia senza distorsioni, interpolazioni o falsificazioni. La conoscenza dei materiali, delle loro proprietà e delle modifiche che intervengono con l’invecchiamento, consente di inquadrare le contraddizioni intrinseche, quali le craquelure come testimoni di autenticità, le patine numismatiche come segni di degrado valorizzato fino alle esperienze prodotto di tradizioni alternative come il concetto giapponese di kintsugi, in cui il restauro conferisce al manufatto una nuova identità. L’analisi di alcuni casi esemplari evidenzia la complessità del concetto che il manufatto artistico può prescindere dalla materia specifica di cui è fatto, quando la sostituzione della materia costitutiva si svolga mantenendo intatta la cultura materiale che ha originato il manufatto. In questo contesto, la conservazione della materia assume la dimensione di tutela della cultura che permea il manufatto, evidenziando la sua profonda connessione con la storia e la tradizione. Se ne ricava che l'essenza di alcuni manufatti, veri e propri simboli iconici, è influenzata dalla materia che li compone, portando a una riflessione approfondita sulla relazione tra forma, sostanza e significato. In ultima analisi, l'approccio alla conservazione del patrimonio artistico deve bilanciare la preservazione materiale con il riconoscimento della loro importanza come veicoli di cultura e simboli di epoche passate.

 

Il link per il collegamento su piattaforma google.meet verrà inviato alcuni giorni prima dell'evento.

https://gnfsc.it/materia-chimica-e-materialita-artistica-analisi-evolutiva-dal-restauro-alla-conservazione-e-alla-tutela-del-patrimonio-culturale/

Luogo on-line